Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

I NOSTRI PORTACOLORI ESORDIENTI  

CONQUISTANO IL 2° POSTO AL TORNEO DEL SORRISO        ORGANIZZATO DA 

BASKET RONCAGLIA - 

MINIBASKET CANGURINO

Dalla Home page


L'ultima "opera" scritta del nostro inviato Walter 

 

“Un Canestro per un sorriso “ Roncaglia, Ponte S.Nicolo, Polverara

Continuiamo a sfogliare il libro dei nostri esordienti, un nuovo capitolo ci aspetta. Il precedente finiva con la bellissima avventura di Trieste , colma di esperienze, nuovi incontri nuove amicizie e ricordiamo anche il meritato 3° posto. Ma giriamo la pagina e cominciamo a leggere il nuovo capitolo che ci fa rientrare nel Veneto e segna la prima esperienza da esordienti dei ragazzi.

 

E’ il “Torneo per un Sorriso” organizzato dagli amici di Roncaglia. Il coach Daniele richiama l’adunata organizzando le minitruppe del 2004 (e non solo) per costruire la compagine ,ma sappiamo che, nonostante la selezione ,"tutti" gli esordienti del petrarca sono pronti a sostenere i propri compagni. E arriva il giorno delle gare, i cuori non si vedono e non si sentono , ma battono forte e richiamano un sangue nuovo che riempie le vene accendendo i muscoli come le antidiluviane dinamo accendevano i fari delle nostre biciclette. 

 

E' sabato ,in una amena giornata di ottobre calda ed assolata ,comincia la prima gara contro il Due Stelle Brugine nel palazzetto di Polverara. La ruggine si fa sentire , questa bicicletta ha la catena un po’ secca di olio e sentiamo qualche cigolio ,solo dopo qualche pedalata comincia a sparire e cominciamo a prendere terreno rispetto agli avversari quarto su quarto vincendo la prima partita.

Abbiamo quindi un paio d’ore di riposo prima di incontrare il conosciuto e temuto Dolo.

 

Due ore di spensieratezza con i ragazzi che scaricano le tensioni mettendo a dura prova le strutture del palazzetto Emoticon smile .

E il Dolo non tradisce le aspettative , tenta il tutto per tutto per impensierirci ma , come nel torneo della Befana , il Petrarca vince sul campo ( e un po’ anche nelle tribune che pulsano in sintonia con gli esordienti). Chiudiamo la giornata con 2 vittorie , ci manca solo un’altra partita per chiudere imbattuti il girone , andiamo a letto per un meritato riposo speranzosi per i risultati di Domenica. Vorremmo ardentemente entrare nei sogni dei nostri ragazzi per rubare qualche istante delle loro immagini rivestite da onirica spensieratezza .

 

E la domenica non tradisce le aspettative , è festa e festeggiamo il primo posto del girone vincendo contro il Vicenza. Che dire, complimenti , siamo già posizionati tra le prime 4 squadre del torneo, abbiamo capito che non è un caso , i ragazzi sono assieme ormai da un anno, e i risultati non sono che una conferma del lavoro svolto ,segno che l’impegno e il sudore profuso in palestra ha il suo giusto riconoscimento. Siamo in semifinale contro gli amici del Trieste, uno strano destino ci ha fatto re-incontrare dopo poche settimane dopo la splendida avventura di Muggia.

 

A Trieste erano riusciti a sconfiggerci in semifinale in una bellissima e sportiva partita , non sono al completo ma sono sempre una grande squadra ed infatti i parziali confermano che la partita non è semplicissima ma i nostri esordienti riescono a tenerli a distanza nonostante un bel recupero dell’azzurra Trieste. Arriviamo in finale e scopriamo che dovremo disputarla contro la Virtus che si è imposta (per 1 solo punto scopriamo ) sulla favorita Reyer Venezia.

Diciamolo a voce bassa…. I ragazzi sono dei bambini tuttavia vorremmo prenderci una grande soddisfazione (genitori compresi) vincendo contro i verdi della Virtus , è un derby.

 

E’ un derby maledetto con gli animi accesi, e ci scusiamo sin d’ora per non nasconderlo, fino al terzo tempo nonostante un discreto vantaggio della Virtus la partita è sempre stata aperta , poi il piano si inclina verso l’alto, la strada si fa in salita, la Virtus prende il sopravvento e continua a inanellare una serie di canestri e ci impedisce contemporaneamente di fare il nostro gioco. Perdiamo e ci guadagniamo il secondo posto, il sorriso dei ragazzi è liberatorio, finisce la tensione, il fiume in piena rientra nel suo alveo ed ora ci aspetta di innalzare la coppa verso il cielo e ci rendiamo conto ( se ce ne fosse bisogno) di quanto spirito di squadra e di abnegazione hanno avuto questi ragazzi.

 

Il merito però va condiviso ovviamente con tutto lo staff tecnico (Daniele e Davide) e, se il buon giorno si vede dal mattino , cari ragazzi aprite le vostre finestre e correte, continuate a correre e pensate ad un nuovo capitolo di questo libro meraviglioso che noi cercheremo di scrivere per voi. Pensando ai ragazzi pensiamo anche a tutta la nostra vita , ricordando le nostre esperienze, le nostre felicità, le nostre delusioni. Abbiamo una grande responsabilità, continuiamo a stare vicini a loro , facciamoli sognare giorno dopo giorno,e .anche se non faremo parte dei loro sogni, ne saremo consapevoli artefici.

 

Cogliamo tutti questi attimi fuggenti...... Walter.

 

 

Descrizione immagine